Le 5 sneakers più attese di Settembre

Le 5 sneakers più attese di settembre

Bentornati, cari sneakerhead e meno cari reseller (si scherza, sono anche io come voi). A esattamente un mese di distanza dalla top 5 delle sneakers più attese di agosto, andremo a vedere quali saranno le release più importanti e succose di settembre. Piccolo spoiler: Adidas e Kanye, dopo il bellissimo Yeezy Day 2022, hanno fortunatamente deciso di prendersi una piccola pausa, con la speranza che pensino finalmente a rendere Confirmed un app decente per TUTTI e non solo per pochi eletti. Ecco, dopo questo piccolo sfogo mooooolto oggettivo, immergiamoci nelle release di questo mese.

Nike x Tom Sachs General Purpose Shoe "Dark Sulfur" - 2 settembre

Ai piedi del loro geniale inventore, le GPS (sigla che sta per General Purpose Shoe) assumono un fascino che sembra superare le barriere dello spazio e del tempo. Ecco, concluso questo momento filosofico e culturalmente rilevante, torniamo con i piedi per terra, come vorrebbe lo stesso Tom Sachs: le sue GPS, infatti, sono pensate per essere delle scarpe normalissime, adatte ad un uso normalissimo e contraddistinte da un design normalissimo, che contrasti con forza l'importanza data al processo creativo negli ultimi anni.

Le nuove sneakers di Tom Sachs devono essere resistenti all'uso, relativamente facili da riparare e soprattutto utilizzabili in qualsiasi contesto. Non sono l'ennesima variante delle Dunk, delle Jordan 4, delle Jordan 1: sono soltanto la seconda colourway rilasciata di una scarpa completamente nuova disegnata per essere usata e strausata. Speriamo solo che la quantità prodotta da mamma Nike rispetti il desiderio di Tom Sachs.

Air Jordan 4 "Black Canvas" - 3 settembre

Una delle Jordan 4 più attese di questa estate sta ormai per essere rilasciata: dalle 9:00 del 3 settembre, infatti, saranno disponibili sull'app SNKRS le Air Jordan 4 "Black Canvas", variante scura delle Blank Canvas uscite nel mese di agosto. "Una semplicissima Jordan 4 nera" diranno i più pessimisti, e certamente non si può dar loro torto, dato che concretamente parlando si tratta proprio di questo: eppure, le uniche colourway simili sono le Bred e le Black Cat, di cui le Black Canvas rappresentano un mix quasi perfetto. In breve, queste sneakers potrebbero rappresentare la Jordan 4 perfetta per moltissime persone (io sono tra quelle, lo ammetto, anche se rimango turbato dalle scarpe total black).

Fortunatamente, come accaduto nel caso delle Blank Canvas, lo stock prodotto da Nike sembra piuttosto alto, anche se l'hype attorno a questa colorazione è decisamente più importante: se il canvas sail delle "sorelle" non aveva quindi convinto buona parte degli sneakerhead, la variante nera sembra aver già fatto breccia nei cuori degli appassionati, tanto che il resell potrebbe rimanere piuttosto alto per questo modello, pur non sfiorando le vette raggiunte da modelli come le Thunder, le Military Black o le Oreo. Detto chiaro e tondo: se le volete, prendetele alla release, oppure subito dopo, in modo da aggiudicarvele per il miglior prezzo possibile.

Air Jordan 3 "Fire Red" - 10 settembre

"Cazzo, finalmente ti sei svegliata Nike!" è sicuramente stata la reazione di molte persone quando hanno cominciato a circolare le prime immagini delle Air Jordan 3 "Fire Red" con il logo Nike Air sul backtab: dopotutto, dal 1988 ad oggi non si era mai avuta una versione perfettamente identica al modello indossato da Michael Jordan. Inutile dire che le prime paia hanno già cominciato a circolare sui principali marketplace e Nike ha addirittura organizzato uno shock drop qualche giorno fa, permettendo di copparle solo agli utenti che avevano assistito ad una determinata live. Per la general release, invece, si dovrà attendere il 10 settembre, quando tutti potenzialmente potranno mettere le loro mani su una scarpa grandiosa.

Molti quindi attendevano le Fire Red, e molti ora potranno gioire, anche perché il crash dello sneaker market terrà senza dubbio basso il prezzo di resell di questa scarpa iconica: chi non riuscirà prendere alla release ufficiale su SNKRS potrà rifarsi nei giorni successivi. Ecco, spero che tutti riusciate a prenderla, anche perché questa Jordan 3 è una di quelle sneakers che meritano il cop non solo per la storia, ma anche per i materiali utilizzati, che dalle foto circolate fino ad ora sembrano tremendamente premium: purtroppo io ho dei problemi (qualcuno direbbe che sono pure problemi gravi) e non mi piace troppo il modello in sé, ma meglio così, ne avanzerà una per qualcuno di voi.

Air Jordan 2 x J Balvin "Celestine Blue" - 15 settembre

J Balvin non è un nome nuovo quando si parla di Jordan: dopotutto, una delle sneakers più iconiche e particolari del 2020, la Jordan 1 "J Balvin", è nata proprio dalla collaborazione fra il cantante colombiano e il brand americano. Ecco, a distanza di due anni da quella collab che tuttora non mette d'accordo tutti gli appassionati (io stesso non la considero proprio un capolavoro) Nike ha deciso di affidare la controversa e poco amata silhouette delle Jordan 2 alla "pazzia" di J Balvin, che ha tirato fuori, e va detto senza troppi giri di parole, una sneaker strepitosamente fantastica, capace di celebrare il 35esimo anniversario delle J2 con un mix di creatività, stravaganza e rétro-vibes.

Private Selection, negozio di resell fra i più importanti al mondo, è riuscito ad ottenere un early pair e ci ha mostrato molti dei dettagli incredibili che contraddistingueranno le Jordan 2 "J Balvin": innanzitutto, i materiali utilizzati sono molto diversi dalle Jordan 2 GR, e includono suede, velluto e un tessuto ripstop simile a quello che abbiamo già potuto vedere sulle Nike Dunk Low x Union. Interessantissimi e fighissimi poi lo sky-pattern con cui è costruito il lining interno e i dettagli fluorescenti presenti fuori e dentro la scarpa, come lo smile fulminato sul backtab. Come ciliegine su una bellissima torta, troviamo infine le cuciture arcobaleno, che riprendendo la J1 Balvin rendono questa scarpa un must have per tutti, anche per quei maledetti che odiano le J2.

Nike Dunk Low x Off White x Futura - 30 settembre

Belle come poche cose al mondo...

Appena le ho viste, me ne sono follamente innamorato, e credo che questa sia stata la reazione del 99% degli sneakerhead esistenti e pensanti, soprattutto dopo le ultime e criticabili release della storica collab fra Nike e Off-White: le Air Force 1 Mid sono senza dubbio delle sneaker particolari e uniche, ma indossarle ogni giorno è un'impresa non da poco, e lo può confermare il buon Fabri. Queste Dunk Low, quindi, segnano un po' un ritorno al passato: si tratta di due colourway con una forte personalità, ma perfettamente mettibili con qualsiasi tipo di outift. Allo stesso tempo, non sono "banali" come le Lot (escludo ovviamente le Lot 1 e 50), che pur rappresentando uno degli ultimi lavori di Virgil non brillano di certo per originalità.

In questo caso, però, alla mano di Off-White si è aggiunta anche quella di Futura Laboratories, che ha deciso di occuparsi di due palette iconiche: UNC e Syracuse sono infatti due colourway che hanno fatto la storia delle Dunk, e rielaborate con questo grado di talento, creatività e tradizione, sono davvero eccitanti. Detto chiaro e tondo: aspettiamoci il massimo da questa tripla collab, perché se sicuramente non si tratterà della solita Dunk di merda fatta di petrolio.

1 thought on “Le 5 sneakers più attese di Settembre

Dicci cosa ne pensi!

%d